#MATERAEVENTS

Le due culture - Artefatti e archivi, una mostra


arte contemporaneamusicacinemadesign e architetturafotografia
sab 06 aprile 2019
dom 07 aprile 2019
dalle h 11.30 alle h 12.30
dalle h 16.30 alle h 17.30
Cava Paradiso
Contrada La Palomba Matera (MT)
Incluso nel Passaporto per Matera 2019

Adatto alle famiglie
Adatto ai giovani 16 - 30
Adatto a pubblico di settore
Adatto agli adulti
descrizione

Visite guidate della mostra I-DEA: saranno ammessi i primi 25 partecipanti

I-DEA è un progetto pilastro di Matera 2019. Si occupa dell’analisi e della rappresentazione della ricca storia culturale, artistica e antropologica della regione Basilicata attraverso mostre, performance e laboratori ispirati all’archivio. Nel 2019 verranno allestite, nell’hangar della Cava Paradiso, una serie di mostre curate da artisti italiani e internazionali, il primo dei quali sarà il fotografo, Mario Cresci. I
l progetto adotterà un approccio di accumulazione: ogni artista sarà invitato a stravolgere, rielaborare e modificare l’allestimento dello spazio prodotto dai curatori precedenti. In questo modo, I-DEA diventerà una performance collettiva in flusso continuo che si evolverà e cambierà durante il corso dell’anno. Nei periodi di transizione tra una mostra e l'altra, i visitatori potranno assistere dal vivo all’allestimento prodotto dall’artista.
 
Le due culture - Artefatti e archivi, una mostra a cura di Mario Cresci

La mostra include materiale d’archivio proveniente dalla seconda metà del XX secolo e i primi decenni del XXI, in modo da esplorare l'intersezione di discipline (culture) in Basilicata, attraverso fotografia, artigianato, scienza e macchine. 

I materiali esposti, sia presi singolarmente sia accostati tra loro, scuotono le narrazioni e gli stereotipi seconda metà del XX secolo e i primi decenni del XXI suggerendo che le cose non sono ciò che possono sembrare. Dalla rappresentazione del territorio di Leonardo Sinisgalli e Mimmo Castellano, alle sculture in legno di Di Trani e suo figlio, alla rivisitazione della preistoria di Gianfranco Lionetti, le opere in mostra a prima vista appaiono in linea con le rispettive tradizioni. Tuttavia, ogni opera a modo suo rappresenta una rottura. 

Cresci è il curatore di I-DEA con il legame più profondo con questa regione e la sua cultura. Il percorso espositivo si conclude quindi con il suo archivio personale che racconta degli anni trascorsi in Basilicata, e attraverso il quale si è dimostrato un pioniere della ricerca fotografica sulla percezione visiva e sull'applicazione del pensiero artistico e fenomenologico sul campo urbano e antropologico nel Sud Italia. Cresci è stato direttore dell'Accademia Carrara di Belle Arti di Bergamo ed il suo lavoro è stato presentato al MoMA di New York, Biennale di Venezia, Triennale di Milano, Polo Museale della Basilicata e Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino. 


idea


Tutti gli eventi del progetto I-DEA arrow_forward_ios

Per vivere questo e tutti gli appuntamenti del programma ufficiale della Capitale Europea della Cultura acquista il Passaporto di Matera 2019. Acquista

936 visualizzazioni evento

matera
40.6806 - 16.6053
Visualizza mappa ingrandita
Crea itinerario
+

Preferenze Cookie

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.
Necessario
PHPSESSID, egoCookie, cc
Statistica
_ga, _gid
Marketing
datr, fr, sb, wd
Questa pagina fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione. Per informazioni dettagliate sull’impiego dei cookie e come revocarne l’autorizzazione cliccare sul seguente link Maggiori Informazioni
Preferenze Accetta