#MATERAEVENTS

una mostra a cura di Navine G. Khan-Dossos e James Bridle


arte contemporanea
da sab 19 ottobre 2019
a lun 18 novembre 2019
dalle h 10.00 alle h 19.00
Cava Paradiso
Contrada La Palomba Matera (MT)
Incluso nel Passaporto per Matera 2019

Adatto a tutti
Adatto alle scuole
descrizione

Crediti: Fotografo sconosciuto, Contadini su un ulivo, ca. 1930, Archivio Domenico Notarangelo

Chiuso il martedì

I-DEA è un progetto pilastro di Matera 2019. Si occupa dell’analisi e della rappresentazione della ricca storia culturale, artistica e antropologica della regione Basilicata attraverso mostre, performance e laboratori ispirati all’archivio. Il progetto adotterà un approccio di accumulazione: ogni artista sarà invitato a stravolgere, rielaborare e modificare l’allestimento dello spazio prodotto dai curatori precedenti. In questo modo, I-DEA diventerà una performance collettiva in flusso continuo che si evolverà e cambierà durante il corso dell’anno. Nei periodi di transizione tra una mostra e l'altra, i visitatori potranno assistere dal vivo all’allestimento prodotto dall’artista.

 Il Paese di Cuccagna

Nella letteratura medievale, il paese di Cuccagna è un luogo mitico di abbondanza, una realtà alternativa in cui la durezza della vita contadina viene sostituita dalla sovrabbondanza. Il pane cresce sugli alberi, i grappoli d’uva sono appesi con le salsicce e piove vino dal cielo. È anche la terra del Carnevale, il mondo capovolto, dove vengono abbattuti i confini di classe e genere; dove le suore frustano l'abate, il padrone di casa pulisce le scuderie e il pazzo è re per un giorno.

In Italia, la terra di Cuccagna è conosciuta come il paese di Cuccagna, e fa eco fino ad oggi nelle tradizioni del Matrimonio degli Alberi (Il Maggio e la Cima), il palo della cuccagna unto, sormontato da prelibatezze, e l'albero della vita che cresce dal dorso dei Cucù a Matera.

Mentre gli scrittori medievali hanno messo la Cuccagna  in mezzo all'oceano, per i curatori, Navine G. Khan Dossos e James Bridle, il paese di Cuccagna rappresenta non altrove un elusivo, ma una realtà alternativa: una che è già a portata di mano. Questa utopia è sempre presente, in un angolo obliquo, nel quotidiano. Si intravede nelle profondità delle grotte; luccica tra i festeggiamenti ubriachi della festa; brilla nei riflessi laser della luna; esplode da siepi e boschi di faggi in primavera. È lì nel sollevamento del Maggio e della Madonna del Carmine, nonché nei soprammobili turistici e nei set cinematografici di Hollywood. Cuccagna esiste in modo disomogeneo distribuito nello spazio e nel tempo, collegando manufatti, pratiche e conoscenze antichi e moderni, costantemente creati, ricreati, scoperti e nuovamente sepolti.

Queste diverse conoscenze e pratiche, dall'archiviazione al foraggiamento, dall'archeologia all'etnomusicologia, trasformano l’infecondo in abbondante. Rivelano la generosità della vita di tutti i giorni, per sempre a portata di mano se si hanno gli strumenti e gli occhi per vederla.

“Il paese di Cuccagna” è una mostra che attinge all'antico, al vivente e al futuro. Animati dallo spirito di Cuccagna, i curatori hanno riunito piante antiche e falsi contemporanei, documentari prebellici e moderni successi, cornamuse e satelliti, scienza e rituali, con l’intento di mostrare i molteplici modi in cui la ricchezza del presente immette nuova vita nel passato.

Navine G. Khan-Dossos: è un’artista che lavora tra Londra e Atene. I suoi interessi intrecciano Orientalismo e il digitale, la geometria come informazioni ma anche come decorazione e come aniconismo nella cultura contemporanea.

James Bridle: è uno scrittore e un artista che lavora tra nuove tecnologie le multiple discipline che le attraversano.  "New Dark Age", il suo libro su tecnologia, sapere, e la fine del futuro è stato pubblicato da Verso nel 2018 e uscirà in italiano con Nero nel 2019.

 
Per  le scuole

Mercoledì e Giovedì su prenotazione visita guidata per le scuole
La mostra è adatta a studenti di scuole secondarie di I° e II° grado
Numero massimo studenti per visita guidata: 50
Prenotazioni: passaporto@matera-basilicata2019.it


idea


Tutti gli eventi del progetto I-DEA arrow_forward_ios

ARTISTI Navine G. Khan-Dossos
James Bridle

Per vivere questo e tutti gli appuntamenti del programma ufficiale della Capitale Europea della Cultura acquista il Passaporto di Matera 2019. Acquista

590 visualizzazioni evento

#ideamatera #matera2019 #openfuture#MATERAEVENTS
Aggiungi al calendario
Sab 19 Ottobre 2019 Dom 20 Ottobre 2019 Lun 21 Ottobre 2019 Mar 22 Ottobre 2019 Mer 23 Ottobre 2019 Gio 24 Ottobre 2019 Ven 25 Ottobre 2019 Sab 26 Ottobre 2019 Dom 27 Ottobre 2019 Lun 28 Ottobre 2019 Mar 29 Ottobre 2019 Mer 30 Ottobre 2019 Gio 31 Ottobre 2019 Ven 01 Novembre 2019 Sab 02 Novembre 2019 Dom 03 Novembre 2019 Lun 04 Novembre 2019 Mar 05 Novembre 2019 Mer 06 Novembre 2019 Gio 07 Novembre 2019 Ven 08 Novembre 2019 Sab 09 Novembre 2019 Dom 10 Novembre 2019 Lun 11 Novembre 2019 Mar 12 Novembre 2019 Mer 13 Novembre 2019 Gio 14 Novembre 2019 Ven 15 Novembre 2019 Sab 16 Novembre 2019 Dom 17 Novembre 2019 Lun 18 Novembre 2019
matera
40.6806 - 16.6053
Visualizza mappa ingrandita
Crea itinerario
+

Preferenze Cookie

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.
Necessario
PHPSESSID, egoCookie, cc
Statistica
_ga, _gid
Marketing
datr, fr, sb, wd
Questa pagina fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione. Per informazioni dettagliate sull’impiego dei cookie e come revocarne l’autorizzazione cliccare sul seguente link Maggiori Informazioni
Preferenze Accetta