#MATERAEVENTS
arrow_back_ios  Torna alla lista eventi

VI Edizione 2019 Città di Matera - Capitale della Cultura 2019 Borgo di Valsinni e Isabella Morra


letteraturaarte classicaeducationmusicaarte contemporanea
sab 21 dicembre 2019
dom 22 dicembre 2019
dalle h 09.00 alle h 14.00
dalle h 16.30 alle h 19.30
Palazzo della Provincia
Via Domenico Ridola, 60 75100 - Matera MT
Gratis

Adatto a tutti
Adatto alle famiglie
Adatto alle scuole
Adatto ai bambini
Adatto ai giovani 16 - 30
Adatto a pubblico di settore
Adatto agli adulti
descrizione

“Dal Tirreno allo Jonio”

PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE ITINERANTE

VI Edizione 2019

 

Città di Matera - Capitale della Cultura 2019

Borgo di Valsinni e Isabella Morra

 

Con la partecipazione straordinaria di

Dacia Maraini, Madrina di questa edizione,

autrice di un’opera teatrale ispirata a Isabella Morra e a Benedetto Croce.

Dante Maffìa, autore dell’opera poetica “Matera e una donna”.

Nuccio Ordine, filosofo e storico della letteratura italiana.

Presidente di giuria: Michele Caccamo.

 

 

 

Il premio di Letteratura e Poesia Itinerante “Dal Tirreno allo Jonio” è l’unico premio in viaggio per la penisola italica, ogni anno si sceglie una nuova destinazione, una città diversa. Simbolicamente, questo viaggio antico e avventuroso tra le colonne d’Ercole della vita, richiama l’allegoria del mito e la Cultura dei popoli, identitariamente, evolutasi sulle coste del Mediterraneo, e si sposta oltreconfine attraveso i lampi della parola forgiata nel fuoco della memoria polarizzando messaggi di amore, pace e fratellanza universale.  L’Itaca da raggiungere non è altro che la Civiltà alla quale ogni essere umano, libero in dignità e spirito, anela. Il premio, nato da un’idea del pedagogo e poeta Giovanni Mulé,  negli anni è cresciuto sempre più avvalendosi della collaborazione di altri poeti, tra cui Anna Lauria ed Emanuele Aloisi. Il premio letterario è stato sempre realizzato in collaborazione e col patrocinio morale e materiale della Fondazione Roberto Farina presieduta dal dr. Antonio Farina, e ha avuto la collaborazione, in qualità di presidente onorario di giuria, del prof. Dante Maffìa, e di Giovanna Mulas, candidati entrambi al premio Nobel alla Letteratura.

 

Tale premio è stato per l’appunto definito, e realizzato, Itinerante con l’intenzionalità di diffondere la cultura letteraria e poetica a livello nazionale e internazionale, strettamente connessa a uno spirito di rinnovato umanesimo in un dialogo aperto tra l’Occidente e il Medio Oriente. Motivo per il quale ogni edizione del premio è stata realizzata con tematiche diverse, anch’esse correlate tra loro.

Nel 2014, per la I edizione,  è stata scelta la Toscana,  precisamente Castagneto Carducci (LI), nei Parchi Letterari dedicati a Giosuè Carducci, con la tematica dell’incontro simbolico dei due mari (Dal Tirreno allo Jonio).

Nel 2015 la Calabria, c/o il Palazzo San Bernardino di Rossano (CS), per far conoscere a poeti e autori vari il Patrimonio Unesco del Codex Purpureus Rossanensis.

Nel 2016 Città dell’Aquila, con la tematica della Rinascita, finalizzata alla vicinanza a una popolazione devastata dal tragico evento distruttivo del terremoto. Ricorreva l’anno della Misericordia e l’apertura delle Porte Sante per l’indulgenza giubilare.

Nel 2017  la Città dei Papi, ad Anagni c/o Palazzo Bonifacio VIII, “In viaggio con Dante Alighieri in nome dell’amore universale”.

Nel 2018 il Cilento, nel Comune di Castellabate, in onore di Omero e del viaggio di ritorno di Ulisse, tra scogli e sirene incantatrici, a simboleggiare le peripezie dell’Uomo nel nostos della vita.

Per il 2019 il premio letterario si terrà nella Città di Matera, capitale della cultura. La tematica fondante è centrata sulla figura della poetessa rinascimentale Isabella Morra, figlia della Lucania, la cui biografia e opera è stata fatta conoscere al pubblico dalla ricerca storiografica del grande critico Benedetto Croce. Attenzione riposta anche dalla scrittrice Dacia Maraini, autrice di un’opera teatrale dedicata a Isabella Morra e a Benedetto Croce.

La scrittrice Dacia Maraini è la Madrina del Premio a questa VI edizione in quanto sarà destinataria di un pubblico riconoscimento al merito culturale e letterario - umanistico.

L’edizione del 2019 prevede la presenza di varie sezioni del premio: libro edito di poesia, silloge inedita/poesia a tema libero, video-poesia, e poesia dedicata alla Città di Matera. La premiazione di queste sezioni avverrà a Matera giorno 21 dicembre c.a. al Palazzo della Provincia. Invece la premiazione delle altre due sezioni (saggio critico - letterario, e poesia ispirata a Isabella Morra, sul tema della donna, violenza di genere) avverrà giorno 22 dicembre c/o il Castello Morra di Valsinni (Matera) con il patrocinio e il contributo artistico della pro-loco e dell’amministrazione comunale.

Alcuni giurati presenti quest’anno sono docenti universitari di Matera, Cosenza e Perugia.

Nello specifico il prof. Donato Loscalzo (docente di lingua e letteratura greca dell’Università di Perugia, e originario di Matera, nonché poeta e scrittore saggista), Emilio Lastrucci, prof. Di Pedagogia dell’Università di Matera (poeta e critico), e il prof. Onofrio Arpino di Bari (poeta e scrittore),  Filomena Minella Bloise, professoressa di letteratura e presidente dell’Accademia Pollineana di Castrovillari-Parco del Pollino, Fengoni Adelaide professoressa di lingua e letteratura greca dell’Università della Calabria, la professoressa poetessa e saggista Claudia Piccinno di Bologna, e la dott.ssa poetessa critica letteraria Elisabetta Bagli di Madrid, la poetessa Anna Lauria (vicepresidente del Premio e rappresentante della Poesia Unesco per la Calabria) e il dr. Emanuele Aloisi (Medico Chirurgo, poeta, vicepresidente del Premio).

L’edizione di quest’anno sarà aperta anche ad autori stranieri di ogni parte del mondo e dell’Europa.  La giuria sarà presieduta dal noto poeta e scrittore Michele Caccamo, anche noto editore, il quale pubblicherà l’antologia letteraria del premio  finalizzata a raccogliere i testi finalisti e vincitori, opere dei giurati e della scrittrice Dacia Maraini dedicando l’antologia a Matera e alla poetessa Isabella Morra. Quest’anno sarà presente al premio anche il letterato e accademico prof. Nuccio Ordine, i cui libri sono tradotti in tutto il mondo e la cui fama si è spinta oltreconfine proprio per la sua passione in ambito letterario. Non di meno è la figura del rosetano Dante Maffìa, noto poeta, romanziere e saggista.

Nella serata del 21 dicembre a Matera si avrà la premiazione di quattro sezioni e nella mattinata del 22, a Valsinni (MT), di altre due sezioni con visita al Castello Morra e con la declamazione delle poesie di questa poetessa del ‘5oo da parte di alcuni menestrelli, il tutto organizzato dalla pro loco di questo graziosissimo borgo lucano. Il programma dettagliato, con i vari artisti e musicisti presenti, sarà poi presentato nel mese di novembre.

 

Per informazioni rivolgersi alla Segreteria-Presidenza tramite:

  • Email: premiopoesiatirrenojonio@gmail.com
  • Telefono 393 7501545; oppure 349 6107074

 

 





Tutti gli eventi di Poesia - Letteratura arrow_forward_ios

730 visualizzazioni evento

+

Preferenze Cookie

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.
Necessario
PHPSESSID, egoCookie, cc
Statistica
_ga, _gid
Marketing
datr, fr, sb, wd
Questa pagina fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione. Per informazioni dettagliate sull’impiego dei cookie e come revocarne l’autorizzazione cliccare sul seguente link Maggiori Informazioni
Preferenze Accetta