#MATERAEVENTS
arrow_back_ios  Torna alla lista organizzatori
scheda organizzatore

ass. Unconventionart

via tagliamento, 29, roma (RO)

L’Associazione UnconventionART per l'Arte Mai Vista, con sede a Roma, è una realtà ormai consolidata che si occupa d'arte contemporanea. L’associazione annovera tra i suoi obiettivi la promozione della giovane arte contemporanea, la valorizzazione di siti territoriali esclusi dai più noti circuiti turistici e la messa in pratica di strategie di organizzazione culturale che prevedono l'interazione con soggetti istituzionali pubblici e privati e con i singoli cittadini. UnconventionART è un'organizzazione dinamica e fluida che si avvale della collaborazione di professionisti attivi nel campo delle arti visive, coinvolgendo artisti e creativi di tutto il mondo, nell'ottica di generare innovazione culturale partendo dai contesti locali attraverso l'ideazione, l'organizzazione e la promozione di eventi di interesse internazionale. L’Associazione, nei suoi 5 anni di vita, ha realizzato 6 edizioni dell’Apulia Land Art Festival ed ha attivato collaborazioni con Istituzioni e privati, aziende e Musei, sia in Italia che all’estero. Attualmente sta portando avanti il progetto “Land Art 50”, finanziato nel contesto del Programma Straordinario 2018 in materia di Cultura e Spettacolo della Regione Puglia. Tra le partnership più rilevanti vanno segnalate le seguenti: REGIONI Con la Regione Puglia attraverso il finanziamento del bando straordinario per lo spettacolo dove l’Associazione Unconventionart ed il suo progetto Land Art 50 sono stati riconosciuti primi in una classifica comprendente oltre 30 progetti. Tale progetto coinvolgerà quattro siti UNESCO (Matera, Alberobello, Monte Sant’Angelo e Castel del Monte) e vedrà l’istituzione di una serie di tavoli di discussione che analizzeranno passato, presente e futuro della Land Art COMUNI Comune di Ceglie Messapica, Comune di Specchia, Comune di Ostuni, Comune di Cassano delle Murge, Comune di Acquaviva delle Fonti, Comune di Margherita di Savoia, Comune di Alberobello, Comune di Bari. ISTITUTI, ENTI E FONDAZIONI Mibact, l’Ambasciata d’Israele in Italia, la Camera di Commercio di Bari, l’Unesco, la Fondazione One di Bono Vox e la Coldiretti-Fondazione Campagna Amica in occasione di Expo Milano 2015 presso il Padiglione Coldiretti; il Padiglione Italia del Festival del Cinema di Cannes in occasione della 68^ e della 72^ edizione della kermesse, dove è stato presentato un docu/film sulla storia e sul lavoro dell’Associazione; la Fondazione Casa Rossa Onlus e la Fondazione Dioguardi, UCEI (unione comunità ebraiche italiane), Italia Nostra, il Patto Nord Barese Ofantino, l’arma dei Carabinieri Forestali e altre istituzioni e organizzazioni che si battono per la promozione e per la tutela ambientale e territoriale. La Fondazione Ferrovie dello Stato, il Museo di Civiltà Preclassiche della Murgia Meridionale di Ostuni, il Museo del Minatore di Casarano. E ancora, il Museo Statale Tattile Omero di Ancora, l’unico museo riconosciuto in Italia per non vedenti e ipovedenti, l’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia ed il Condominio-Museo VIADELLAFUCINA 16 a Torino che hanno ospitato i diversi artisti premiati nei vari anni nelle due sezioni dell’Apulia Land Art Festival con la realizzazione di una mostra/installazione presso le loro rispettive sedi, ed altre associazioni e realtà del mondo dell’arte. RICONOSCIMENTI Il riconoscimento come evento dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018; la certificazione CETS (Carta Europea del Turismo Sostenibile) ottenuta nel contesto del Parco Nazionale dell’Alta Murgia per il periodo 2014-2017 e 2019-2021. AZIENDE E ENTI PRIVATI La Banca Unicredit, la Banca d’investimenti FINNAT, la BCC di Cassano delle Murge, l’ATISale, la Scaffsystem, le Vetrerie Meridionali di Castellana Grotte, le Cantine Sociali di Cassano delle Murge, le Officine Tamborrino di Ostuni per la realizzazione di opere site-specific presso le loro sedi o realizzate con il loro supporto. ********** UnconventionArt è una associazione senza fini di lucro che si propone, nell’interesse degli associati e della collettività, il raggiungimento dei seguenti scopi: •promuovere l’arte in ogni suo genere e forma e realizzare precise azioni per la valorizzazione e l’implementazione dell’offerta culturale del territorio in tutte le sue espressioni; •promuovere il miglioramento qualitativo e quantitativo di un’industria turistica che risulti redditizia e soprattutto sostenibile ed eco-compatibile; •promuovere il benessere morale ed economico di Artisti e Creatori d’Arte e Cultura attraverso strumenti di loro tutela e affermazione del proprio lavoro; •portare avanti attività di ricerca scientifica sui nuovi fermenti artistici. L’associazione, per il raggiungimento dei suoi scopi, svolge le seguenti attività: •stipulare accordi e convenzioni con pubbliche amministrazioni, enti locali, pubblici e privati ed organizzazioni imprenditoriali; •realizzare attività di promozione culturale ed artistica del territorio mediante l’organizzazione, la promozione e la gestione di eventi artistici e culturali di varia natura; •favorire la salvaguardia dell’arte, della cultura, dell’ambiente, del paesaggio, delle produzioni alimentari ed artigianali con determinati requisiti di qualità, attraverso l’organizzazione di festival, convegni, conferenze, mostre, premi, concerti, lotterie, corsi e laboratori, e la partecipazione ad altri eventi relativi ed ogni altra iniziativa idonea allo scopo di diffondere una cultura dell’arte sostenibile e responsabile; •favorire il co-projecting e la condivisione di progetti artistici e culturali con istituzioni nazionali ed estere, e promuovere legami duraturi d’amicizia e di collaborazione tra l’Associazione e le altre aggregazioni progettuali allo scopo di comporre reti di soggetti aventi le stesse finalità; •svolgere attività con finalità di formazione, educazione e sensibilizzazione all’arte, al rispetto del patrimonio culturale e naturale attraverso la promozione di corsi, workshop e laboratori; •curare la pubblicazione, la produzione e la diffusione, sia direttamente che indirettamente, di libri, opuscoli, cataloghi, a mezzo stampa o con qualunque altro sistema, per trattare e divulgare le tematiche relative agli scopi istituzionali ed alle attività ad esse connesse. UnconventionART ha al suo attivo: •6 edizioni dell’Apulia Land Art Festival •eventi svolti in 3 Paesi (Italia, Francia, Polonia), in 3 Regioni (Lombardia, Puglia, Marche) e in 10 Comuni in tutta Italia e oltre 30 Paesi interessati attraverso il coinvolgimento di artisti e/o esperti (es. USA, Spagna, Cile, Inghilterra, Israele, Iran, etc) •realizzazione di 6 residenze d’arte presso i comuni prescelti •partecipazione di oltre 80 artisti di fama nazionale ed internazionale (provenienti da Italia, USA, Messico, Israele, Iran, Africa, Germania, Francia, Inghilterra, Spagna, etc.) •realizzazione di oltre 40 eventi collaterali con la partecipazione di più di 200 artisti •organizzazione di oltre una dozzina di convegni, conferenze e meeting •realizzazione di opere ad ‘impatto 0’, completamente smaltite dalla natura stessa •realizzazione di eventi presso il Festival del Cinema di Cannes, EXPO, Istituto Italiano di Cultura a Cracovia, Museo Tattile Statale Omro, etc. •recensioni su alcune importanti testate a livello nazionale ed internazionale •formazione “site specific” di artisti, amanti dell’arte e cultori del paesaggio •promozione di un premio d’arte “Apulia Land Art” •pubblicazione di cataloghi scientifici firmati da esperti formatisi presso prestigiosi istituti d’arte. L’Associazione negli anni della sua attività ha contribuito a rivalutare alcuni luoghi •un bosco tra Valle d’Itria e Salento – a Ceglie Messapica (BR) - il bosco Ulmo assediato dalle immondizie: da qui il tema scelto “Rifiuti Umani”. •l’antico Borgo di Specchia e il tema scelto per la seconda edizione è stato il molto evocativo: “Usi e immaginari del carbone” considerata l’antichissima tradizione mineraria del territorio. •gli Orti extramoenia di Ostuni sono stati il tema dell’edizione 2015 con una rivalutazione dei “giardini” storici della città. •i territori dei Comuni di Cassano delle Murge e di Acquaviva delle Fonti, territorio profondamente carsico e dominato da lame e grotte; da qui il tema che non poteva che rifarsi all'acqua e alla sua capacità tenace di scorrere e modificare il territorio,“Gutta cavART lapidem”. •la Salina di Margherita di Savoia, con il tema “SaliNatura”. •la Casa Rossa» nel Comune di Alberobello, luogo che ha toccato intimamente chiunque abbia attraversato quel portone dopo oltre trent’anni di oblio, dimostrando che “l’arte apre davvero tutte le porte”. Fil Rouge la memoria. 

+

Preferenze Cookie

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.
Necessario
PHPSESSID, egoCookie, cc
Statistica
_ga, _gid
Marketing
datr, fr, sb, wd
Questa pagina fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione. Per informazioni dettagliate sull’impiego dei cookie e come revocarne l’autorizzazione cliccare sul seguente link Maggiori Informazioni
Preferenze Accetta